COME FUNZIONA


Il sistema è composto da sistemi di illuminazione a LED (che essendo luce direzionale permette di ottenere la maggior emissione di lux sulla superficie trattata) con applicazioni di nanomateriali fotocatalitici che rimangono sempre attivi (a luce accesa) e capaci di eliminare oltre il 90% di virus, batteri ed altre sostanze organiche presenti nell’ambiente.

Lampada led trattata con sostanza fotocatalitica

La semplice accensione delle lampade presenti in un ambiente attiva il processo di Fotocatalisi permettendo alla miscela di molecole dei materiali fotocatalitici opportunamente miscelati con Platino e Argento e all’innovativo composto OC (Organic Carbon) - migliorativo dell’effetto purificatore e dell’adesione sulla superficie della lampada ‐ di sfruttare le proprie caratteristiche fotocatalitiche generando dei ROS (Reactive Oxygen Species), elementi in grado di trasformare le sostanze organiche dannose in molecole inorganiche innocue (H2O e CO2).

Il nanomateriale di base applicato sulla superficie della lampada è brevettato e viene preparato specificatamente per ciascuna tipologia di corpo illuminante dovendo rispettare precise prescrizioni in considerazione del materiale dello schermo e della ampiezza della sua superficie. Inoltre tiene conto dello specifico spettro di emissione della luce LED.

 


 

Step 01
Step 02
Step 03
Step 04
Step 05
Step 06

 






L'utilizzo delle lampade con tecnologia LED accoppiate alla speciale miscela di materiali fotocatalitici permette di attivare con la migliore efficacia la fotocatalisi potendo contare sull'emissione di luce nello spettro visibile e superando così il limite di illuminazione con raggi UV richiesti invece con un fotocatalizzatore come il biossido di titanio.


Le lampade assumono, quindi, caratteristiche biocide e, seguendo le normative e leggi che regolano settori di applicazione, può essere considerato come garanzia per una purificazione definitiva.

 

 


 

Differenza tra il sistema PAL e un fotocatalizzatore convenzionale:

 

FOTOCATALIZZATORE
CONVENZIONALE

FOTOCATALIZZATORECONVENZIONALE
I fotocatalizzatori convenzionali utilizzano OSSIDO DI TITANIO che lavora principalmente sotto la LUCE ULTRAVIOLETTA (luce solare), pertanto l'azione fotocatalitica negli ambienti chiusi con ILLUMINAZIONE ARTIFICIALE è ESTREMAMENTE DEBOLE o QUASI NULLA.

FOTOCATALIZZATORE
PAL

FOTOCATALIZZATOREPAL
Poiché il sistema PAL utilizza una speciale miscela di materiali fotocatalitici che reagisce alla LUCE VISIBILE, producendo una potente azione purificante dell'aria SIA CON LA LUCE SOLARE che CON QUELLA ARTIFICIALE. Il suo utilizzo è pertanto perfetto se abbinato a lampade LED per l'illuminazione dei locali interni.

 


Differenza tra il sistema PAL e un comune deodorante:

 

DEODORANTI TRADIZIONALI

DEODORANTI TRADIZIONALI

Elimina gli odori incapsulando la sostanza che li causa

I deodoranti tradizionali eliminano gli odori incapsulando le sostanze che li causano senza decomporre le sostanze o i batteri. Nel tempo, l'effetto di deodorizzazione decade, quindi il deodorante deve essere nuovamente spruzzato ogni volta che si presentano gli odori. Allo stesso modo, l'effetto di eliminazione dei germi non continua.

FOTOCATALIZZATORE PAL

FOTOCATALIZZATORE PAL

Decompone le sostanze sotto l'effetto dell'illuminazione artificiale

Il sistema PAL, in virtù della sua azione fotocatalizzatrice, continua a decomporre e rimuovere le sostanze odorose, i microrganismi e i gas inquinanti atmosferici interni a livello molecolare. Gli effetti continuano fino a quando la lampada a led rimane accesa.

 

NOTA! Questo sito utilizza "cookie" per facilitare la navigazione.
L'utente ne puo' accettare l'utilizzo o modificare le impostazioni del proprio browser.